fbpx

Alla scoperta di Cherasco

Scoprire Cherasco

Nel cuore delle langhe, immersa nel verde dei paesaggi collinari di altri tempi, tra vigneti e corsi d’acqua, si trova Cherasco.

Un piccolo paese di circa 9.000 abitanti in provincia di Cuneo, ricca di storia, arte e cultura, Cherasco affonda le sue radici nel 1243, fondata dai ghibellini, ma poi conquistata dai guelfi.

La storia la vede al centro di diversi armistizi tra cui quello più importante firmato da Napoleone nel 1796, in cui si sancì la pace tra la Repubblica francese e il Regno di Savoia, per questo chiamata anche Città delle Paci.

Cullata dai fiumi Stura di Demonte e Tanaro, Cherasco ha visto passare tra le sue strade e tra i suoi bellissimi palazzi una storia fatta di lotte ma anche di splendori, come quello del 1559, quando Ascanio Vittozzi fece ergere le mura di cinta per proteggere la città.

Cherasco fu poi il rifugio della corte ducale, che scelse il paesino nel cuore delle langhe per sfuggire alla peste, quando nel 1630 si abbatté sul Piemonte.

L’arco del Belvedere, oggi meta turistica, fu fatto erigere nel 1647 proprio a simboleggiare la fine della peste e, ancora oggi, considerato protettore della cittadina.

Cherasco è diventata il cuore pulsante delle langhe grazie a questa sua ricca storia e per la sua ubicazione geografica che l’ha resa nel tempo magica e affascinante.

Cosa vedere a Cherasco

Grazie alla sua ricca storia e agli incantevoli paesaggi, Cherasco è diventata un’indiscussa meta turistica con molteplici siti da visitare.

Passeggiando tra le vie di Cherasco, si respira un’atmosfera che sa di storia. Il profumo dei vigneti e l’aria inebriata di arte e cultura fanno da sfondo a paesaggi naturalistici incantevoli e ad un borgo tutto da scoprire.

I luoghi più amati dai turisti e sicuramente da visitare sono:

  • Il castello Visconteo di Cherasco: il castello di Cherasco fu costruito nel 1348 da Luchino Visconti, signore di Milano, da qui l’aggettivo “visconteo” attribuito poi al castello. La struttura si compone di quattro torri distribuite sui quattro lati. La forma riporta, senza dubbi, alla struttura del Castello Sforzesco di Milano, in una versione più raccolta, immersa nelle langhe piemontesi. Il castello di Cherasco è stato oggetto di una forte opera di ristrutturazione agli inizi de XX secolo, che ce lo ha restituito in tutto il suo splendore nell’attuale versione fedele all’originale.
  • Arco del Belvedere: l’arco del belvedere fu costruito tra il 1647 e il 1688 ad opera di Giovenale Boetto, per inneggiare alla fine della pestilenza, che aveva investito l’intera regione e alla quale la città sfuggì miracolosamente nel 1630. L’arco vede raffigurate le statue della Madonna del Rosario, opera in marmo di Saverio Franzi del 1832, e dei santi promotori del culto mariano Sant’Iffredo, San Domenico, il Beato Alano de Rupe e San Nicola da Tolentino, opere in terracotta sostituite alle precedenti in legno, deterioratesi nel tempo. Sui lati, nelle nicchie, sono invece raffigurati i santi patroni di Cherasco.
  • Sinagoga di Cherasco: la sinagoga ha origini nel Settecento e si trova all’ultimo piano di un edificio abitato nell’area dell’antico ghetto di Cherasco. E’ un luogo piccolo e raccolto, la cui sala di preghiera ha un’atmosfera intima e familiare. Si caratterizza da una pianta quadrangolare con al centro una Tevà a baldacchino in legno scolpito.
  • Museo della Magia: il museo è nato da un’idea di Don Silvio Mantelli, a cui ha fatto da assistente il noto illusionista Arturo Brachetti, che ha imparato proprio lì i primi trucchi del mestiere. Il museo è annoverato tra i più importanti musei italiani dedicato alla magia e all’illusionismo.
  • Santuario della Madonna del Popolo: il santuario fu costruito tra il 1693 e il 1702 ad opera di Sebastiano Taricco e si erge su una delle colline del posto dando sfogo ad un meraviglioso paesaggio antistante l’imponente facciata in mattoni a vista.

Eventi a Cherasco nel 2019

Nella vivace cittadina di Cherasco, gli eventi di questo 2019 a cui partecipare sono davvero notevoli.

Il fiore all’occhiello della Città delle Paci, è il famosissimo mercatino dell’antiquariato, che da quest’anno cambierà formula.

Sono stati infatti messi al bando i mercati specializzati dedicati al libro, al mobile antico, ai giocattoli, e così via per essere sostituiti dagli Storici Grandi Mercati dell’Antiquariato e del Collezionismo.

Le vie del centro storico di Cherasco diventano così pedonabili e vengono rivestite da caratteristiche e coloratissime bancarelle che vendono ogni tipo di oggetto d’altri tempi.

Oltre 600 stand, che attirano l’attenzione di tanti curiosi e turisti, espongono oggetti vintage del tessile e dell’arredamento. Si può trovare oggettistica per la casa e per il giardinaggio, mobili d’epoca, stampe, cartoline, manifesti, francobolli e oggetti da collezionare di ogni tipo.

Un appuntamento insomma da non perdere, che si rinnova anche quest’anno nelle seguenti date:

  • 14 aprile
  • 12 maggio
  • 9 giugno
  • 8 settembre
  • 13 ottobre
  • 8 dicembre

Un altro evento interessante è quello di Cherasco Natura, il mercato che si svolge a novembre dedicato alla vendita di prodotti enogastronomici biologici e naturali.

E per i golosi di tutto il mondo c’è il mercato del cioccolato d’autore, con stand invitanti e gustosi.

Cosa mangiare a Cherasco

Nell’elegante cittadina di Cherasco, il cibo è un’arte che va assaporato con piatti gourmet dai sapori più prelibati.

Cherasco ha una tradizione culinaria millenaria. Nei menù più ricercati non possono mancare infatti i preziosi tartufi, che trionfano tra i sapori autunnali.

Particolarmente apprezzato è il tartufo bianco, talmente ambito che sono state istituite diverse gare nel periodo autunnale dedicate al “Tuber Magnatum Pico”. Il premio per i vincitori? I Tartufi ovviamente!

Famosissimo è anche il cioccolato, che lavorato con le nocciole, diventa il noto bacio di cioccolato di Cherasco. Dalla voluta forma imperfetta, i baci di cioccolato di Cherasco hanno un gusto unico e inequivocabile.

Un’eccellenza nella cultura culinaria della zona sono soprattutto le chiocciole metodo Cherasco. Il loro sapore inconfondibile è così sofisticato e pregiato che le hanno dedicato il Festival della Lumaca in cucina.

Il Ristorante Stellato Da Francesco propone infatti diversi piatti con le squisitissime chiocciole.

Un trionfo di sapori e inebrianti specialità che deliziano tutti i palati, anche quelli più esigenti.

Cherasco offre prodotti che, grazie alla loro genuinità e bontà, nelle mani dei più esperti chef, come lo chef stellato Francesco, diventano apoteosi di gusto e di bontà.

Un tour enogastronomico nelle langhe con sosta nel Ristorante stellato Da Francesco è il modo migliore per assaporare e immergersi nei sapori della cultura di Cherasco.

Lascia un commento

© 2018 Da Francesco snc di Oberto Francesco e Panetto Francesca Tutti i diritti sono riservati Sede legale Via Vittorio Emanuele II, 103 - 212062 Cherasco (CN) | Codice Fiscale e Partita I.V.A. 03386450047 | R.E.A di Cuneo CN - 286679 |
Cookies Policy | Privacy Policy
Realizzato da Youtoo Digital